News

A Bagno a Ripoli l’Hub vaccinale è alla Casa del Popolo

Che i vaccini al popolo si debbano fare ne siamo convinti.

Sul dove avanziamo delle ipotesi, ma mai ci saremmo sognato che la Casa del Popolo fosse un sito istituzionale.

Evidentemente nemmeno il pudore di cercare di dissimulare l’appartenenza politica appartiene alla amministrazione Toscana.

Che si avvale dei circoli Arci per vaccinare la popolazione.

Già, avete capito bene, un circolo politico di parte per avere un servizio della Regione. Nemmeno nel ventennio alla Casa del Fascio di sarebbero azzardati a pensare una cosa simile.

Popolo

Oggi l’inaugurazione

Inaugurato stamani il nuovo Hub vaccinale della Ausl Toscana Centro ospitata alla Casa del Popolo di Grassina.

Il circolo Arci, nel comune di Bagno a Ripoli, è stato investito di un carattere istituzionale per la salute pubblica. Con buona pace del distacco e dell’imparzialità.

La presenza del presidente Eugenio Giani, del direttore generale della Ausl Toscana Centro Paolo Morello Marchese, e del sindaco di Bagno a Ripoli e presidente della Società della Salute Fiorentina Sud Est Francesco Casini hanno dato ufficialità alla apertura.

Sono previste circa 900-1000 dosi di vaccino al giorno su cinque linee vaccinali diverse, attive su tre turni dalle 8 alle 22 sette giorni su sette.

Le vaccinazioni saranno effettuate  dal personale sanitario, tecnico ed amministrativo messo a disposizione dall’Azienda sanitaria e dalla Protezione civile.

Giani è felice, c’è anche il ristorante

Grazie alla Casa del Popolo e al Comune che ha creduto e investito in questo Hub – ha dichiarato il presidente della Regione Toscana, Eugenio Gianiavremo la possibilità di fare 900 vaccinazioni al giorno qui a Grassina. Complessivamente nell’area Firenze-Prato-Pistoia avremo 13 hub in più rispetto a giovedì scorso. È il segno del passaggio da una vaccinazione limitata, a causa del numero di dosi disponibili, a una vaccinazione diffusa. La campagna di vaccinazione sta procedendo con intensità anche grazie al lavoro dei Comuni, come qui a Bagno a Ripoli, grazie alla sinergia con il mondo del volontariato che ci sta dando una grande mano, ma soprattutto grazie al personale delle Asl che sta facendo un lavoro straordinario”.

Probabilmente il Biden toscano malcela l’entusiasmo, in quanto ha già adocchiato il menù del ristorante del circolo Arci di Grassina.

Noi onestamente avanzeremmo molte perplessità a varcare la soglia di un circolo politico di parte per vedere adempiuto un obbligo istituzionale inerente la salute. Ma tant’è, in Toscana funziona così, e i circoli Arci con la pandemia erano in grave crisi ..

Leggi anche: Il Principe di Biancaneve: uno stupratore

www.facebook.com/adhocnewsitalia

www.youtube.com/adhoc

Tweet di ‎@adhoc_news

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *