News

Arriva il sensore anti assembramenti, la morsa del controllo sociale si stringe

La dittatura democratica necessita di una spirale di controllo ascensionale per poter funzionare a dovere. Un passo alla volta, ben cadenzato, la vita di ognuno di noi è segnata dalla libertà di essere ristretti. Lockdown per carcerare un popolo. Avete visto quello che possiamo farvi? Per la vostra salute, beninteso. Ecco allora ora potete pascolare in prati colorati. Rosso: bruchi intorno all’uscio. Arancio: lavoro e rancio. Giallo: ci scappa anche un ballo. Bianco: cavezza larga e sentinelle a riposo. Godete, per poco.

La panacea è quasi pronta, pazientate. Eccola è arrivata: tutti in fila per gli Open day (in inglese fa più trendy). Chi dalla fila esce orizzontale non deleghi i familiari a seccare con le solite contumelie sul caro estinto. Ha firmato una liberatoria, era al corrente di non sapere cosa lo aspettasse prestando un consenso bugiardino. Amen.

Per tutti quelli rimasti in piedi un lasciapassare verde in premio! Sempre rigorosamente col l’appellativo anglico: Green pass. Un bel nome alla moda, e anche il nulla osta per il nulla è normalità.

A Verona installati i sensori anti assembramenti

Mentre allungate il braccio per la terza dose, noi approfittiamo del fatto che siete, di nuovo, in fila per installare una nuova tecnologia smart: il sensore anti-assembramenti. Iniziamo con un tocco romantico, quale luogo migliore della culla dell’amore? Verona sia.

Piano piano, iniziamo dalle due piazze principali del centro (piazza Bra e piazza Erbe). Sono solo dei sensori, servono per la vostra incolumità. Dei «sensori» in grado di registrare all’istante quanti telefonini (o tablet) siano presenti in quel punto, e quanti di essi siano in movimento da una piazza e l’altra attraversando la centralissima via Mazzini, sono già realtà.

In questo modo, minuto per minuto, il Comune può decidere eventuali provvedimenti.

Il sistema non è costato nulla al Comune, ha spiegato il sindaco, Federico Sboarina, grazie ad un accordo internazionale con partner del settore. I sensori sono già attivabili e saranno sicuramente usati nei prossimi fine settimana veronesi (con Fieracavalli per due weekend, e poi con una maratona, i mercatini natalizi, il ponte dell’8 dicembre, Santa Lucia, Natale, Capodanno ed Epifania).

E’ per la salute pubblica. Nessuno ha intenzione di controllarvi. Siete liberi di essere controllati. Le finestre di Overton sono oliate come non mai – attenti a non precipitare nel vuoto.

Leggi anche: https://www.adhocnews.it/tampone-anale-la-commissione-europea-spinge-forte-perche-si-utilizzi/

www.facebook.com/adhocnewsitalia

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *