News

Djokovic è atterrato in Australia, ma non lo fanno scendere dall’aereo

Lo sbarco di Novak Djokovic in Australia si rivela a dir poco complicato. Il visto del tennista serbo – come riporta Adnkronos – non è in regola e sta bloccando le procedure. Djokovic, non vaccinato, viaggia con un’esenzione medica per partecipare all’Australian Open, il primo Slam stagionale in programma a Melbourne. Il trattamento riservato al fuoriclasse ha alimentato polemiche. Il premier Scott Morrison ha chiarito che Djokovic, in caso di documentazione incompleta, verrebbe rispedito a casa.

Djokovic è atterrato a Melbourne nella tarda serata di mercoledì. Il suo visto, riferisce il quotidiano The Age, non è stato a quanto pare per un errore burocratico. L’aereo di Djokovic è atterrato al Tullamarine Airport attorno alle 23.30 locali. I funzionari addetti ai controlli avrebbero contattato il governo dello stato, che non sarebbe disponibile ad agevolare le pratiche con interventi ad hoc. Dunque, stando alle informazioni che filtrano, al momento il serbo si trova all’interno del suo aereo e non può scendere a terra finché non verrà risolto il problema sul visto.

Insomma, la faccenda si sta rivelando grottesca. Il campione è praticamente segregato nell’aereo, la motivazione ufficiale è un “problema con il visto”, quella reale probabilmente è che il no vax Djokovic non è gradito.

Ormai il mondo si divide tra vaccinati e non. Ai posteri l’ardua sentenza.

Leggi anche: https://www.adhocnews.it/lallarme-dei-medici-israeliani-non-fate-la-quarta-dose-ecco-perche/

www.facebook.com/adhocnewsitalia

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT

Leave a Reply

Your email address will not be published.