News

Europei 2020: Italia, buonissima la prima

Gli Europei di calcio sono finalmente iniziati. Anche se con un anno di ritardo. Alla presenza di (poco) pubblico, ma è un lento ritorno alla normalità.

Molto bella la cerimonia di inaugurazione, con la Fanfara della Polizia di Stato in una splendida esecuzione del Guglielmo Tell di Rossini. E la bellissima romanza del Nessun Dorma di Puccini cantata da Andrea Bocelli. Abbiamo dimostrato all’Europa che in Italia sappiamo fare le cose. quando vogliamo.

L’Italia è scesa in campo contro la Turchia in maglia bianca. E ha subito fatto capire che il gioco lo voleva fare lei. Decisamente scarsa la direzione dell’olandese Danny Makkelie terribilmente assistito dal VAR. Un rigore lampante per noi è stato visionato e poi non dato. Se questi sono gli arbitri degli Europei, poveri noi.

La nostra nazionale è una bella squadra. Costruita con ragazzini terribili come Barella, Di Lorenzo, Locatelli e Donnarumma. Con i due vecchietti terribili Bonucci e Chiellini che danno stabilità ed esperienza alla difesa. Ma, più che altro, con un tridente spettacolare: Insigne, Immobile, Berardi. Piedi buoni e affiatamento.

La Turchia vista in questa partita inaugurale degli Europei a Roma invece è stata poca roba. Sono scesi in campo per fare un catenaccio totale. Poi palla lunga e pedalare.

Il primo tempo ha visto un’Italia che ci ha provato, ma senza riuscire a passare. Nel secondo tempo l’autogol di Demiral su cross teso di Berardi ha sciolto i turchi come neve al sole. Poi ci hanno pensato Immobile e Insigne a fare capire che l’Italia, a questi Europei, potrà dire qualcosa di significativo. Quei due si trovano ad occhi chiusi.

Leggi anche: Il libro: “Hitler e Mussolini. Lettere, documenti, intercettazioni telefoniche”

www.facebook.com/adhocnewsitalia

www.youtube.com/adhoc

Tweet di ‎@adhoc_news

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *