Articoli

Giulio Regeni, parte il processo contro gli 007 egiziani

Al via questa mattina il processo sull’omicidio di Giulio Regeni, che si svolge nell’aula bunker di Rebibbia davanti alla Terza Corte d’Assise. A giudizio ci sono quattro 007 egiziani accusati del sequestro, delle torture e dell’omicidio del ricercatore italiano.

I quattro agenti della National Security, individuati grazie alle indagini della Procura di Roma, sono il generale Sabir Tariq, i colonnelli Usham Helmi, Athar Kamel Mohamed Ibrahim, e Magdi Ibrahim Abdelal Sharif per il reato di sequestro di persona pluriaggravato, e nei confronti di quest’ultimo i pm contestano anche il concorso in lesioni personali aggravate e il concorso in omicidio aggravato.

Presenti in aula i genitori di Giulio, Paola Deffendi e Claudio Regeni, e la sorella Irene, accompagnati dal loro legale l’avvocato Alessandra Ballerini, parte civile nel procedimento. Anche la presidenza del Consiglio dei ministri ha deciso di costituirsi parte civile nel processo e l’avvocato dello Stato ha depositato l’istanza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *