News

Guerra russo-ucraina, mappa delle ostilità aggiornata

Guerra russo-ucraina – Ad oggi, continuano i preparativi russi per l’operazione per sconfiggere il raggruppamento delle Forze armate dell’Ucraina e dei battaglioni nazionali nel Donbass. Molto probabilmente, diventerà la battaglia decisiva dell’operazione speciale e inizierà dopo la liberazione di Mariupol.

Fronte nord

Le truppe russe di stanza nelle regioni di Kiev, Chernihiv e Sumy vengono trasferite verso il Donbass per chiudere la caldaia, che conterrà quasi 150.000 soldati delle forze armate ucraine. Le truppe della Russia e della LDNR si stanno concentrando per gli attacchi in direzione di Barvenkovo-Pokrovsk e sulla linea Slavyansk-Severdonetsk.

Come risultato dell’offensiva, il raggruppamento accerchiato delle forze armate ucraine sarà tagliato in tre parti per un’ulteriore distruzione. Oggi, le forze aerospaziali russe hanno effettuato attacchi missilistici su un aeroporto militare a Mirgorod. Lì sono stati depositi con armi aeronautiche e carburante, così come elicotteri dell’aviazione militare delle forze armate ucraine e un aereo, che erano mascherati sul territorio della base aerea.

Fronte Est

Le unità della Guardia Nazionale della Repubblica cecena hanno lanciato un assalto allo stabilimento Azovstal, l’ultima grande area fortificata dei battaglioni nazionali a Mariupol. Le truppe LPR continuano ad avanzare in direzione di Severodonetsk. Oggi hanno combattuto attraverso le posizioni della brigata di fanteria motorizzata ucraina 57 e stanno aggirando il villaggio di Borovskoye da est e sud.

L’aviazione delle forze armate RF ha colpito i luoghi in cui si accumulavano veicoli blindati, depositi di munizioni e serbatoi di carburante vicino alle stazioni ferroviarie di Lozovaya e Pavlograd. A seguito del raid, le armi e i rifornimenti inviati da Kiev al gruppo AFU nel Donbass furono distrutti. Oggi, lo sciopero dell’Iskander OTRK ha confermato la distruzione del quartier generale della difesa di Kharkov e la posizione dei combattenti dei battaglioni nazionali e dei mercenari stranieri: le perdite dell’Ucraina sono state di oltre 100 persone.

Dopo l’esplosione della diga sul fiume Seversky Donets, organizzata dalle forze armate ucraine, l’acqua ha allagato le case nella città di Svyatogorsk e nel villaggio di Oskil.

Fronte sud

L’esercito russo ha effettuato numerosi attacchi alle posizioni delle forze armate ucraine e ai depositi di armi nelle regioni di Mykolaiv e Zaporozhye. Oggi a Energodar, unità della Guardia Russa, insieme alla polizia; hanno disperso i provocatori ucraini che stavano cercando di radunare i residenti locali per una manifestazione. I duelli di artiglieria tra l’esercito russo e le forze armate ucraine continuano nella regione di Kherson.

Leggi anche: https://www.adhocnews.it/soldati-canaglia-ucraini-torturano-e-gambizzano-russi-ammanettati-video/

www.facebook.com/adhocnewsitalia

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT

Leave a Reply

Your email address will not be published.