Blog

Il Sidney Fish Market è un capolavoro di design del futuro

Il vecchio mercato ittico si trasforma in un’icona urbana

Destinato a diventare una delle più significative destinazioni sociali e turistiche della città, il nuovo Sydney Fish Market rappresenta un progetto di punta del governo del New South Wales, che sosterrà il turismo e l’industria della pesca, creando un landmark di livello mondiale. Situato a Blackwattle Bay a Pyrmont, due chilometri a ovest della zona d’affari del capoluogo del New South Wales, esso è il terzo mercato ittico più importante al mondo.

Foto: Ufficio Stampa

Sidney Fish Market: una ristrutturazione tra innovazione e design

L’intervento di ristrutturazione del luogo, è stato commissionato allo studio di design danese 3XN in collaborazione con l’architetto paesaggista Aspect Studios. Fra le componenti elaborate nel progetto architettonico della nuova struttura una delle più importanti è il tetto, il quale fluttua sopra all’intero edificio. Un elemento iconico per il suo design accattivante ed allo stesso tempo di grande utilità dato che la sua forma è stata appositamente disegnata per raccogliere l’acqua piovana con un conseguente riuso ed anche produrre energia solare. Non solo, la sua conformazione è in grado di proteggere i lavoratori dai venti meridionali, utilizzandoli anche per estrarre aria calda. Invece le aperture che possiede ai lati fungono da lucernari che lasciano entrare molta luce naturale nei periodi più freddi e schermano i raggi solari in quelli più caldi.

Leggi anche: Il nuovo gusto dell’acqua promosso dalla start-up Air Up

Date le sue enormi proporzioni per realizzarlo ci vorranno circa 1.600 m3 di legno lamellare di abete rosso ed oltre 150 tonnellate di acciaio, un quantitativo di materiali non abituale per un tetto. Questo progetto porterà dunque innovazione sia per la sua struttura con svariate funzioni, ma anche perché, rispetto ad altre città dove vi sono i mercati del pesce all’ingrosso, sarà aperta al pubblico in alcune aree. Infatti la struttura verrà suddivisa in padiglioni dedicati ad attività ludiche ed altri dedicati alla lavorazione del pesce, tutti però saranno comunicanti fra loro. Il nuovo edificio al piano terra ospiterà tutte le funzioni tradizionali di un mercato del pesce: sbarco e carico, mercato all’ingrosso e sala d’asta, ma racchiuso tra una scala ad anfiteatro e il lungomare, e visibile dal molo in modo che i visitatori possano apprezzare le funzioni operative e commerciali pur mantenendo una distanza di sicurezza.

Foto: Ufficio Stampa

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *