Blog

Isole Cook: un viaggio tra le mete ispirazionali del 2022

Il nuovo inizia alla scoperta di un piccolo paradiso nel Sud Pacifico

Sono da poco finite le vacanze ma la testa è già al lavoro, non tanto sulla scrivania, ma alla ricerca della meta del prossimo viaggio. Tra le dieci mete ispirazionali per i viaggi nel nuovo anno ci sono le Isole Cook, terra di sorrisi e ospitalità sincera nella Polinesia neozelandese che riaprirà al turismo il 13 gennaio 2022. Le Isole Cook si trovano a metà strada tra la Nuova Zelanda e le Hawaii, con la più grande riserva marina del mondo: 1,9 milioni di chilometri quadrati dove la pesca e l’estrazione minerario sono proibite per tutelare la biodiversità.  Oltre a spiagge bianche e alle acque trasparenti queste isole offrono escursioni nella natura incontaminata.

Foto: Pexels / Pixabay

Isole Cook: una terra tutta da scoprire nel Sud del Pacifico

Per ammirare a pieno queste terre magiche e queste acque limpide è possibile immergersi in diverse attività che consentiranno ai viaggiatori di viversi a pieno le bellezze di queste isole. I visitatori possono scegliere se camminare su spiagge deserte, rilassarsi su un’amaca, fare una crociera uscendo nella laguna con pranzo al barbecue, fare un trekking all’interno dell’isola o esplorare la natura selvaggia noleggiando una bici. Gli amanti dell’avventura potranno invece provare diverse escursioni con 4WD o quad o buggies all’interno della foresta. I panorami mozzafiato delle Isole Cook continuano poi sotto le acque cristalline. La barriera corallina si può ammirare dal vivo facendo snorkeling al largo della spiaggia, partecipando a un tour in scooter o saltando su un SUP.

Leggi anche: Borgotufi: una location da fiaba tra le montagne del Molise

La cultura polinesiana delle Isole Cook non è solo nei musei, ma viene celebrata dai locali nella loro vita quotidiana. È facile per i turisti da trovare perché gli abitanti amano condividerla con i visitatori. Antichi modi di vita tribale possono essere sperimentati attraverso gli autentici tour dei villaggi a Rarotonga o Aitutaki. Oppure si può assistere ad uno spettacolo culturale fatto di musica tradizionale, canti tipici, danze e cibo locale. Ma uno dei modi migliori per entrare in contatto con la gente del posto è visitare i vivaci mercati Punanga Nui a Rarotonga. Questo è il fulcro sociale dell’isola, dove turisti e locali si riuniscono per gustare deliziosi prodotti tipici, talentuosi spettacoli locali e autentici mestieri delle Isole.

Foto: Pexels / Pixabay

Rientrano nelle dieci mete più interessanti da scoprire nel 2022 anche: il Nepal, dove natura, biodiversità, arte e cultura si esprimono con la massima intensità; la Puna Argentina, un deserto costellato di montagne, vulcani, colline di sale e e lagune colorate; il Rwuanda, patria dei safari sostenibili, dove è possibile ammirare elefanti, rinoceronti, leoni, leopardi, bufali e gorilla di montagna. La lista prosegue con il Mozambico, la Caprivi Strip, in Namibia, la Giordania, la Norvegia che si è posta l’obiettivo di diventare la meta più sostenibile al mondo; il Cile, interessante per la sua biodiversità: deserti, ghiacciai, lagune, fiordi, cultura polinesiana; infine, l’Arabia Saudita, oltre ai itinerari culturali sulla via dei Nabatei, inizieranno ad aprire i primi resorts lungo la costa del Mar Rosso.

Foto: Pexels / Pixabay

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *