News

La Madonna diventa un trans. Dal ridicolo si passa al blasfemo. Consentito

La Madonna, non quella che canta, ma la Vergine Maria è diventata un trans. Ormai non solo è finito il rispetto, ma è diventata una gara a chi è più blasfemo. In un mondo occidentale talmente permissivo da essere diventato preda di sé stesso.

Un italiano immigrato in Germania, Riccardo Simonetti, niente di meno che “ambiasciatore speciale Ue per i diritti Lgbt” ha decisamente esagerato. Infatti si è fatto immortalare, con tanto di barba e baffi, nei panni della Madonna. Con Gesù Bambino annesso. In un’altra fotografia, questo cialtrone arcobaleno scimmiotta una Sacra Famiglia gay friendly. C’è pure un San Giuseppe olivastro avvolto in una veste rosa.

Ormai l’occidentalità e la religione cattolica sono diventate bersaglio di un tiro al piccione permamente. Con la delittuosa connivenza sia dell’UE, sia del Vaticano. Da questa Europa non mi aspetto più niente. Il Natale lo vedono come un insulto. E tra un po’ diventerà fuorilegge essere etero.

Magari una presa di posizione importante me la sarei aspettata dal Vaticano, visto che si va a pesticciare in quello che dovrebbe essere il loro orto. Dovrebbe. Peccato che il più alto rappresentante dello Stato Pontificio sia un maldestro politicante di estrema sinistra, che strizza più volentieri l’occhio all’Islam che al miliardo e duecento milioni  di cattolici in tutto il mondo.

Contro il cattolicesimo tutto è permesso. Contro l’Islam bisogna abbassare le orecchie

Già, l’Islam. Una cosa del genere fatta alla Chiesa è una corretta esibizione della libertà di espressione con tutti i canoni del Politically Correct. Mentre se fosse stato fatto all’Islam, si sarebbero spalancate le porte dell’inferno. A opera di islamisti (correttamente) e sedicenti cristiani.

Un paio di palle, e belle grosse. Come quelle del vergognoso Simonetti. Questa non solo è blasfemia, ma è il denigrare e ridicolizzare più di un miliardo di persone. E millenni di tradizione e cultura cristiana. Questo episodio non va solo stigmatizzato, ma va condannato come il becero che lo ha commesso.

Questa Europa è unita solo quando pagano le marchette alla Pfizer e al marito di Ursula. È unita quando vogliono parificare il parmesan al nostro Parmigiano o il prosek al prosecco. È unita solo quando ci sono interessi economici biechi e meschini. Per il resto è uno schifo totale. E totalmente inutile.

Ebbene io di un Europa così non so veramente di che farmene e preferirei ricominciare a battere la Lira. E nemmeno di un prete argentino che rispetta e ammira un’altra religione boicottando quella per cui, in teoria, dovrebbe dare la vita.

Ci vorrebbero davvero le fiamme dell’Inferno, per tutti questi. Magari in diretta streaming, così ce le possiamo godere con birra e pop-corn.

Oggi è l’Immacolata Concezione. Una festa Sacra nel rispetto del nome di Maria.

Leggi anche: Sap: “Noi sui bus a controllare il Green pass, i criminali liberi per strada”

www.facebook.com/adhocnewsitalia

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *