Blog

La peculiarità della moda di Dries Van Noten

La donna secondo Dries Van Noten

Il look di Dries è distinto: la palette di colori è sempre perspicace e i tagli innovativi. Nel 1986, dopo essersi diplomato all’Accademia Reale di Anversa, Dries Van Noten ha trovato un immediato successo producendo la sua linea di capi da uomo che sono stati immediatamente acquistati da Barneys New York e Whistles London. Decenni dopo, lo stilista continua a essere uno dei più apprezzati al mondo, celebrato per i suoi modelli intelligenti e la sua sensibilità unica.

La donna secondo Dries Van Noten

Questa volta Dries Van Noten donna ha avuto una forte inclinazione optical: linee e curve, spirali geometriche, effetti ottici ovunque, sul cappotto grigio e fucsia a zig-zag, come sulla giacca a vestaglia o sul soprabito tutto a onde argento e nero. Un’op art sorprendente per lo stilista belga che ama il folk etnico, sempre in chiave elegantemente fashion: i fiori però ci sono, forti e in colori acidi, come motivi stampati o anche solo come decorazioni che spezzano le geometrie.

La peculiarità della moda di Dries Van Noten

Rivisitazione del passato

La fusione tra passato e presente è diventata un tema ricorrente in questa stagione. Gli stilisti, tra cui Dries Van Noten, non hanno avuto vita facile. Recentemente a Parigi, Rei Kawakubo non si è limitata a guardare al passato, ma lo ha riscritto: “I punk del XVIII secolo”. Questa l’idea alla base della sua collezione per Comme des Garçons, fatta di creazioni esagerate in zuccherosi toni pastello che sicuramente avrebbero suscitato più di qualche commento nella Versailles prerivoluzionaria.

La moda di Dries, invece, si ispira alla visione di una comunità utopica del XIX secolo, che si basa sull’estetismo. Il designer l’ha importata all’abbigliamento sportivo: t-shirt, felpe oversize, pantaloncini larghi, quasi come se fossero drappeggi per conferire loro dinamicità e drammaticità. In più, gran parte di essi presentano foto con immagini di vecchi arazzi, mentre le stampe arabescate richiamano i tempi barocchi. I colori utilizzati sono stati quelli tenui, che conferiscono ai capi quasi un aspetto usurato.

In generale, Van Noten è uno stilista che potremmo definire della vecchia scuola, dove nella sua passione per il mestiere ha riportato nella sua collezione lo spirito delle cose fatte dalle mani dell’uomo, con tutte le loro perfette imperfezioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published.