News

Lucarelli accusa Signorini, con frasi che il DDL Zan avrebbe punito

Selvaggia Lucarelli su Instagram ha tuonato contro Alfonso Signorini. In termini che si potrebbero persino censurare, per aver tirato in ballo sorprendentemente la sua omosessualità.

Lucarelli

“Il moralismo ortodosso urlato al megafono del reality dal conduttore omosessuale pro life, ci mancava solo questo”.

“Caro Alfonso Signorini, non so a nome di chi credi di parlare, ma NOI abbiamo votato a favore dell’aborto con un referendum che ha la mia etá, quindi fammi questo favore: parla per te e per il tuo corpo, visto che non rappresenti nè il paese nè il corpo delle donne”.

La Lucarelli, che il DDL Zan aveva sempre apertamente appoggiato, ed aveva inveito contro il centrodestra all’indomani dell’affossamento del disegno di legge, pare essere caduta negli stessi atteggiamenti che avrebbe voluto stigmatizzare.

Cosa c’entra l’omosessualità di Signorini con il suo essere contro l’aborto? Essendo omosessuale non può esprimere un’opinione? Seguendo il ragionamento della Lucarelli, pare di capire che un omosessuale non possa comprendere cosa è il corpo di una donna.

Pare proprio discriminatorio questo atteggiamento, o siamo noi troppo impertinenti?

Esprimersi contro l’aborto, non solo è legittimo, ma in linea con la stessa legge sull’interruzione di gravidanza italiana, in gran parte rimasta disapplicata.

Lo scivolone della Lucarelli è evidente, soprattutto alla luce del fatto che, sostenendo lo Zan, certi commenti li avrebbe voluti vedere censurati. 

Ma cosa è successo di preciso al Grande Fratello Vip?

Lucarelli

L’antefatto

Il direttore di Chi, stava continuando a scherzare con Giucas Casella sul fatto che la sua cagnolina fosse incinta di un cane molto più grande di lei.

Giucas pare abbia accennato alla possibilità di fare abortire la sua cagnetta.

Al che Signorini ha chiosato in finale di puntata con parole pacate.

“Noi siamo contrari all’aborto in ogni sua forma, anche quello dei cani”.

Era chiaro che si riferisse al timore dello stesso Giucas che la sua cagnolina potesse avere problemi in gravidanza essendo andata con un cane molto più grande di lei.

Ed era altrettanto chiaro che non volesse essere irrispettoso verso nessuno, ma esprimesse una posizione a favore della vita.

O la Lucarelli avrebbe preferito sopprimere i cuccioli solo perché meticci?

E cosa c’entra tirare in ballo l’omosessualità di Signorini, peraltro dichiarata e mai nascosta?

Atteggiamenti e dichiarazioni queste di Selvaggia che avrebbero trovato censura se il DDl Zan, da lei tanto amato, fosse passato.

Di chi Zan ferisce..

Non si è fatta attendere nemmeno la presa di posizione della produzione del programma. Molto politica e diplomatica.

In una nota Endemol Shine Italy – la società che produce il Grande Fratelli Vip – prende netta distanza dalle parole di Alfonso Signorini.

«Alfonso Signorini ha espresso la propria opinione su un tema importante e sensibile come quello dell’aborto, che è un diritto di ogni donna sancito dal nostro ordinamento. Pur rispettando le opinioni di ognuno, come Endemol Shine Italy esprimiamo la nostra distanza dalla sua personale posizione. In tutte le comunità e in tutti i gruppi di lavoro le opinioni possono essere diverse e Grande Fratello si distingue da sempre per essere attento alle evoluzioni della società e al rispetto dei diritti civili».

Leggi anche: https://www.adhocnews.it/maternita-surrogata-una-mostruosita-attuale/

www.facebook.com/adhocnewsitalia

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT

Leave a Reply

Your email address will not be published.