Articoli

Studio Casoli, una galleria d’arte davanti al mare, apre a Filicudi

Ma non è un po’ strano aprire una galleria d’arte a Filicudi? È Sergio Casoli che ci racconta l’apertura di Studio Casoli, un’avventura iniziata a giugno di quest’anno: «No, se si pensa che non sia solo un investimento, solo un “business”, ma per il piacere di proporre qualcosa in più a questa bella isola alla quale sono molto legato. Ho abitato qui per due anni dall’inverno del 2001, subito dopo l’11 settembre e mi è sembrato di fermare il tempo. Ho rilevato una pensione con annesso ristorante, un lido con chiringuito sul mare, un sushi bar, qualche casa per una rete B&B. Perché non una galleria? Sono passati cinque anni dall’ultima a Roma, che ho lasciato dopo due anni. In fondo è una di quelle cose che sono capace di fare. Mi pare in questo modo di contribuire alla bellezza di un’isola che di per sé non ne avrebbe bisogno… ma luoghi di cultura sono sempre punti di aggregazione intelligenti».

Studio Casoli.

Davide Bassanesi

Una lunga e proficua storia, quella di Sergio Casoli: la sua prima galleria nel 1985 a Milano in corso Monforte, nello studio che era stato di Lucio Fontana, poi a Roma, poi un’altra a Milano ma senza mai allontanarsi con il cuore dall’amata Filicudi. Ora a Filicudi Studio Casoli è galleria e residenza d’artista. Accanto alla pensione Sirena, aperta con Maurizio Cattelan: protagonisti d’eccezione Giovanni Gastel e Peter Doig.

Fino al 17 luglio: È un’isola, è la mostra di Giovanni Gastel, aperta a partire da giugno, con una selezione di foto scattate con una Canon G 11 che catturano immagini ed emozioni della sua Filicudi, dove negli ultimi vent’anni trascorreva le sue estati. Un racconto, un diario di viaggio carico di ricordi e silenziosi paesaggi, al quale Gastel affidava il suo sentire e i suoi pensieri. Una mostra realista grazie all’archivio Giovanni Gastel

Leave a Reply

Your email address will not be published.