News

Swiss Air: puzza di calzini insopportabile, aereo costretto a tornare indietro

Sembra incredibile, ma è vero. Sembra ridicolo, e lo è davvero. Ebbene sì, un aereo della Swiss Air  – partito da Londra e diretto a Zurigo – è dovuto tornare indietro pochi minuti dopo il decollo.

Cose che capitano, direte voi. Un guasto? Un problema tecnico? Il meteo? No. I calzini.

Se proprio vogliamo essere di larghe vedute possiamo ficcarlo tra i problemi tecnici. Nella cabina di pilotaggio pare fosse impossibile respirare a causa di un odore pestifero di calzini, sporchi. Ovviamente.

Qualcuno, comprensibilmente, si è incazzato ed ha chiesto un indennizzo. Nulla da fare, per la Swiss Air si è trattato di una “circostanza eccezionale”; che non dà diritto all’indennizzo.

I passeggeri del volo sono stati costretti a dormire una notte in albergo. Se con i calzini sotto il cuscino o meno non è dato sapere.

Puzza di calzini sporchi in aereo

Il tema della presunta tossicità dell’aria a bordo degli aerei era stato trattato il 15 dicembre 2019 da un video de “Le Iene” citando anche studi su una sindrome derivante dall’aria dell’aereo: nulla di scientifico. Il problema dell’odore di calzini sporchi sembra infatti nascere dal trafilamento dei cuscinetti del motore che può rilasciare un aerosol di olio lubrificante bruciato nell’aria che viene aspirata dai motori.

Adesso, quando qualcuno vi farà notare che vi puzzano orribilmente i piedi, sapete cosa rispondere: è il motore della mia auto che rilascia un aerosol di olio…

Leggi anchehttps://www.adhocnews.it/tampone-anale-la-commissione-europea-spinge-forte-perche-si-utilizzi/

www.facebook.com/adhocnewsitalia

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *