Blog

The Rooom: lo spazio che congiunge arte e sostenibilità

Il nuovo teamwork si evolve in una concept agengy con obiettivi green

Il tema della sostenibilità ha preso piede in questi ultimi anni, periodo in cui tutto il pianeta si è ritrovato a confrontarsi con i cambiamenti ambientali causati dall’inquinamento umano. Da qualche anno, è risaputo che stiamo attraversando una vera e propria emergenza climatica di cui molti esperti e professionisti si fanno da portavoce. Tutto questo ha portato a un’evoluzione in diversi settori soprattutto in quelli produttivi, che si fanno sempre più green ed ecosostenibili per adattarsi meglio al mercato, ma anche per farsi protagonisti della sensibilizzazione al tema che è in atto da diverso tempo.

The Rooom Bologna: tutto sul suo impegno per l’arte e la sostenibilità

The Rooom è uno di quei rappresentanti che si impegnano nella lotta ambientale contro i cambiamenti climatici, occupandosi anche delle disparità tra i paesi industrializzati e quelli in via di sviluppo. La concept agency aprirà i battenti i19 gennaio 2022 a Bologna, contornata da Palazzo Aldrovandi Montanari (Via Galliera n. 8) e tratterà di tematiche basate sulla sostenibilità ambientale mescolata a innovazione, creatività e responsabilità sociale che proporrà un ricco palinsesto di eventi ed iniziative legati a questi temi, dove l’arte sarà uno dei principali vettori.

Leggi anche: Carter Oblio: la fiamma sarà il fulcro del nuovo menù

L’apertura avvierà un percorso culturale e artistico ideato e diretto da Giorgia Sarti, partner and Cultural Curator di The Rooom, che proporrà la mostra Il cerchio spezzato curata da Eleonora Frattarolo. Il progetto espositivo, aperto al pubblico dal 19 gennaio al 1° aprile 2022, si strutturerà in un percorso artistico che vedrà coinvolti sette artisti (Rufoism, Paolo Migliazza, Edoardo Sessa, Angelo Maisto, Luciano Leonotti, Andrea Valsecchi, Silvia Zagni) su tematiche ambientali e problematiche sui diritti umani, rendendo il tutto estremamente attuale.

All’interno di The Rooom sarà presente anche uno spazio espositivo e culturale battezzato “The Rooom Lab”, dove sarà possibile accedere ad eventi di condivisione e d’incontro sui temi della sostenibilità, per promuoverla sia nelle aziende che tra le persone. Il punto cardine dell’attività culturale di The Rooom sarà l’arte contemporanea, un’efficace forma espressiva che apre a nuove prospettive donando degli spunti di riflessione. Per questo motivo si è scelto di dare voce agli artisti all’interno di The Rooom rendendoli protagonisti di un ricco palinsesto di mostre e incontri.

Leggi anche:U.S Polo Assn.: la new collection al Pitti Uomo di Firenze

The Rooom nasce dalle mani e dalla creatività di quattro professionisti – Marco Tina, Monica Traversa, Giorgia Sarti, Elisabetta Tonali – uniti dall’obiettivo chiave di diffondere la cultura della sostenibilità e sensibilizzare il pubblico. Questo progetto si occuperà della creazione di piani di comunicazione per le imprese del territorio e di contenuti dedicati alla promozione dei principi di sostenibilità e inclusione, attraverso l’aiuto di professionisti e talenti creativi che si dirigono verso uno sviluppo solidale e responsabile. Tra gli obiettivi di cui il team si propone come portavoce ci sono il carbon neutrality e social neutrality, rispettando le diversità a favore di pari opportunità e diritti umani.

Foto: Ufficio Stampa

Leggi anche: Isole Cook: un viaggio tra le mete ispirazionali del 2022

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *