Articoli

Una casa scultorea immersa nel paesaggio rurale

«È successo tutto per caso. Siamo venuti qui a Santa Barbara per il matrimonio di mio sorella, io e mio marito abbiamo trovato questa casa abbandonata ed è stato subito amore». Corinne Mathern ha così deciso di lasciare la vita in città, a Los Angeles, per trasferirsi in questa zona rurale che ben presto è diventata sua primaria fonte d’ispirazione, che l’ha guidata nella progettazione della sua casa, testimonianza dello stile della designer.  

Ph Nicole Franzen

I confini ininterrotti tra l’interno e l’esterno era l’elemento che più entusiasmava la designer e che l’ha portata a progettare una casa che dialogasse totalmente con la natura circostante. «La casa era completamente, abbiamo deciso di rendere sia l’interno che l’esterno più vivi attraverso l’uso di colori ispirati al paesaggio che è ricco di ulivi, piante di agave, cactus ed edera. Volevo portare questi colori all’interno», racconta Corrine Mathern. 

Ph Nicole Franzen

L’architettura preesistente della casa insieme al paesaggio hanno delineato anche la visione per l’arredamento. «Abbiamo utilizzato materiali della terra come piastrelle di argilla, opere d’arte realizzate dalle mani degli artisti, tappezzerie in iuta e tendaggi in cotone e lino. Abbiamo però lasciato alcune tracce del passato come delle finiture delle pareti, le piastrelle del pavimento dipinte a mano, integrando elementi creati su misura che dialogassero con la patina del tempo della casa, creando una narrativa unica, che invecchia magnificamente e naturalmente con la casa. Abbiamo cercato designer come Lina Bo Bardi, Alvar e Aine Aalto, Maria Pergay e Axel Einar Hjorth, per ispirarci alle forme e ai materiali che resistano alla prova del tempo», continua Corrine.  

Ph Nicole Franzen

Scambiare la vita in città con la vita nel canyon si è rivelato un passo decisivo per Corinne Mathern, la sua famiglia e soprattutto il suo studio. Vivere ad un ritmo più lento e ragionato le ha permesso di sviluppare un gusto più raffinato, che restituisce ad ogni interno un senso di calma e ordine. «Sono stata in grado di rallentare e riflettere sul valore e il significato della vita, prendendomi del tempo per dare vita a progetti molto più interessanti», conclude Corinne.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *