News

Una Fondazione in memoria di Giacomo di Napoli

Giacomo di Napoli non c’è più, ma vivrà attraverso una Fondazione che ne faccia vivere le passioni ed i valori.

Poco più che ventenne, classe 2002, figlio di Ufficiale dell’Aeronautica Militare, Giacomo ha collezionato successi in tutte le discipline del volo ed è stato premiato nel 2019 dal Coni quale eccellenza sportiva del territorio. Era pluripilota, di aereo, elicottero ed aliante. Precisamente il più giovane pluripilota d’Europa.

Eccelleva anche nel nuoto, disciplina nella quale gareggiava per la Cogis di Montale nei 200 dorso o nel fondo (1500 e 3000).

Giacomo era per questo definito il ‘nuotatore volante’: aveva persino superato l’esame di istruttore di nuoto sempre  alla Cogis di Montale, pochi giorni prima dell’incidente di volo che lo ha portato via.

Studente modello, aveva concluso precocemente tutti i percorsi scolastici. Dopo il diploma anticipato al liceo artistico Petrocchi si era iscritto a Psicologia e si sarebbe laureato il prossimo anno.

La sua passione, il volo

A 16 anni aveva conseguito la licenza di pilota di Volo a Vela e successivamente l’abilitazione acrobatica presso Il Centro Nazionale di Alta Acrobazia in Aliante di Castro Viscardo, seguito dall’istruttore e pluricampione Pietro Filippini, a 17 aveva ottenuto il brevetto per aereo ed elicottero. Di Napoli

Una famiglia appassionata

Non ci interessa, in questa sede, indagare le cause dell’incidente di volo con l’aliante che ne hanno determinato la scomparsa, ma solo ricordare una persona eccezionale nella sua semplicità, ed una splendida famiglia annientata dal dolore, una famiglia conosciuta e stimata.

Continuerà a vivere, Giacomo, lo farà nella fondazione ‘Giak il nuotatore volante’. Sarà costituita a ricordo delle sue passioni.

Per noi Giacomo diventa immortale“, dice il padre del ragazzo, Gennaro Di Napoli, Colonnello dell’Aeronautica Militare, parlando anche a nome della moglie, Cristina Monzali.

Attiveremo una fondazione e con questa Giacomo rinascerà per trasmettere i suoi valori: energia, entusiasmo, umiltà. La testimonianza della sua vita di un ragazzo normale che ha fatto cose eccezionali potrà essere un esempio per tanti.

A chi vorrà fare un omaggio a nostro figlio – conclude Gennaro Di Napoli – non chiediamo fiori ma offerte per creare la fondazione ‘Giak il nuotatore volante’. In attesa di espletare le procedure per attivare la Fondazione, chi vorrà potrà effettuare una offerta tramite l’associazione I Pinguini di Santonuovo“.

Giacomo aveva frequentato l’aviosuperficie Aeroclub I Pinguini di Santonuovo fino da adolescente, e militato nell’associazione quarratina, quale tesserato per l’Aeroclub Volovelistico Toscano.

Il loro sito: https://www.ipinguini.it/

Questo è l’Iban per chi volesse devolvere eventuali offerte: IT80B0892270500000000816922

Intestato a: Associazione dilettantistica I Pinguini.

Causale del bonifico ’Fondazione Giak Nuotatore Volante’.

Leggi anche: https://www.adhocnews.it/no-speranza-prevedere-un-reato-con-una-circolare-ministeriale-non-si-puo/

www.facebook.com/adhocnewsitalia

SEGUICI SU GOOGLE NEWS: NEWS.GOOGLE.IT

Leave a Reply

Your email address will not be published.