Articoli

Una piccola casa a Ipanema: 27m2 bianco soft

Appena entrati, una lunga struttura in legno integrata distribuisce gli spazi e li collega tra loro come un fil rouge.

André Nazareth

Una casa a Ipanema, piccola ma funzionale. È un piccolo appartamento di soli 27 metri quadrati e si trova all’estremità meridionale di Rio de Janeiro, appena sotto Copacabana. Nomi che in Europa evocano luoghi da sogno. Il padrone di casa, che lavora nel mondo dell’arte e vive a San Paolo del Brasile, viaggia spesso e aveva bisogno di un pied-à-terre a Rio: è stato immediatamente conquistato da questo piccolo spazio situato a pochi passi dalla leggendaria spiaggia di Ipanema. Ma è un vero appassionato della Grecia e delle isole del Mar Egeo, il suo sogno. E così ha contattato gli architetti Mariana Teixeira e Pedro Pantoja, di Bric Arquitetura, prendendo a modello le case di Santorini, e ha chiesto loro un progetto di ristrutturazione totale. “Il proprietario voleva un progetto décor completamente nuovo, con riferimenti alle isole greche e ci ha dato carta bianca per realizzare il suo desiderio”.

Ai lati della camera da letto e del soggiorno spaziosi mobili contenitori separano la cucina.

André Nazareth

Mobili in muratura bianchi

La prima cosa che hanno fatto i due architetti  in questa casa a Ipanema è stato rimuovere la parete che tagliava in due l’appartamento per ripristinare lo spazio di un grande studio. La cucina, il living e la camera da letto sono differenziati visivamente ma aperti, per aumentare la sensazione di spaziosità, facilitare la circolazione e razionalizzare la distribuzione. Dal momento che il budget era limitato, gli architetti hanno scelto di creare strutture in cemento bianco, ampie e aperte, piuttosto che mobili in legno. Per questo motivo gli armadietti in alto e in basso della cucina sono utilizzati a mo’ di parete (ma non a tutt’altezza) per creare una separazione tra la cucina e la zona notte, e integra anche gli armadi dalla parte della camera da letto. “La cucina è stata progettata per integrare le funzioni di cottura, lavaggio e raffreddamento cibi in un piccolo triangolo di circolazione e spazio. La parete divisoria con la camera da letto integra ampi vani per contenere oggetti che potranno essere chiusi in un secondo momento, se il proprietario lo desidera”. In questo stesso spirito parte del parquet originale, caratteristico dei vecchi edifici di Rio de Janeiro, è utilizzato per rivestire la lunga struttura in legno che corre dall’ingresso al divano. Lunga quasi 6 metri, attraversa l’appartamento e dà coesione allo spazio. Come un fil rouge, conferisce al progetto carattere, oltre a svolgere le funzioni di tavolo, scrivania, console… Per ottenere un’unità visiva che dia una sensazione di spazio e risponda al desiderio del proprietario di sentirsi come se si trovasse in Grecia, i pavimenti, le pareti e i mobili sono stati realizzati in muratura in una varietà di texture bianche che differiscono a seconda della funzione e dell’uso: alcune superfici sono porose e antiscivolo, altre sono più lisce per facilitare la manutenzione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *