Articoli

Villa di Maser, magie e storia in un’asta di maison Cambi a Milano

In pochi casi la storia è stata così generosa da lasciarci un edificio del passato così integro e incorniciato nel suo paesaggio originale. La Villa Barbaro di Maser è uno dei massimi capolavori massimi dell’architettura mondiale. Patrimonio dell’Umanità UNESCO, opera di Andrea Palladio che la realizzò tra il 1554 e il 1560, l’edificio è impreziosito dalle decorazioni di due fra i più grandi artisti del tempo: Veronese per gli affreschi e Alessandro Vittoria per le decorazioni in stucco. La straordinarietà dell’edificio è data anche dalla committenza dell’umanista Daniele Barbaro e suo fratello Marcantonio, ambasciatore della Repubblica di Venezia, che vollero la loro villa non solo per adibirla a centro produttivo e residenza di campagna, ma anche come cenacolo d’incontro per gli amici letterati, artisti e studiosi.

Flavio Poli, Seguso Vetri d’Arte, Murano, 1950 ca. Photo courtesy Casa d’Aste Cambi.

Matteo Zarbo

Mercoledì 5 ottobre, presso la sua sede milanese in via San Marco 22, la maison Cambi batterà all’asta i lotti di Villa di Maser. Storia di una casa e di una famiglia, la nuova prestigiosa house sale con un catalogo composto da arredi, oggetti d’arte e abiti appartenuti a Marina Volpi di Misurata. Quest’ultima la ricevette in dono dal padre Giuseppe Volpi di Misurata, esponente della famiglia che acquistò la villa nel 1934.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *